messager nasa

La sonda spaziale Messenger ha iniziato a mandare alla NASA le prime immagini del sorvolo ravvicinato (fly-by) del pianeta Mercurio programmato dal lancio, avvenuto nel marzo del 2004. La sonda, il cui nome sta per “MErcury Surface ENvironment, GEochemistry and Ranging”, entrerà in orbita intorno al pianeta nel Marzo del 2011, ma in attesa di tale data ha già iniziato ad inviare le foto della superficie non mappata di Mercurio, la cui mappatura risale alle missioni della sonda Mariner 10 negli anni ’70, arrivando a un totale di 98% mappato.

Le nuove immagini permettono di capire alcune cose importanti sulla formazione del corpo celeste, in particolare gli scienziati hanno definito come “molto rilevanti” le informazioni sull’attività vulcanica, che permettono di concludere che la formazione della crosta è molto recente (relativamente ai pianeti: meno di un miliardo di anni). Inoltre la grande vicinanza col sole portava ad escludere la presenza di eventi vulcanici di un certo tipo, confermati invece dai dati racclti dalle fotografie.

In attesa che la sonda entri in orbita e fornisca informazioni molto più dettagliate, spaziale, visitate il sito http://messenger.jhuapl.edu/ per maggiori informazioni sulla missione spaziale.